Cagliari verso il parziale switch-off DTT

Il Comitato Italia Digitale, istituito dal Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni per coordinare la transizione alla Tv digitale, ha stabilito che dal 1° marzo del 2007 Rai, Mediaset e Telecom Italia Media trasmetteranno nell’area di Cagliari e provincia l’intera programmazione di una rete esclusivamente su frequenze digitali terrestri.
I broadcaster affiancheranno a questa iniziativa la produzione di contenuti specifici per la piattaforma: un canale dedicato ai bambini per la Rai, uno all news ed uno dedicato alla serialità televisiva per Mediaset ed il progetto multipiattaforma QOOB per Telecom (già in onda dal 30 novembre 2006 sulle frequenze di Flux che sarebbero così diventate il secondo mux DTT di Telecom).
La trasmissione di programmi nazionali esclusivamente su frequenze digitali terrestri rappresenta il primo reale passo verso lo switch-off della Sardegna previsto per il 1° marzo 2008, e rispetta gli step operativi proposti dal protocollo di intesa firmato nel giugno 2006 dal Ministro Gentiloni, dal Presidente della Regione Sardegna Renato Soru e dal Presidente del DGTVi Piero de Chiara, dove si prevedeva inoltre l’effettuazione nel novembre 2006 di un controllo della diffusione dei decoder fra le famiglie sarde (controllo a seguito del quale il presidente del Consorzio Sardegna Digitale definiva la Sardegna “la prima area regionale al mondo per diffusione della Tv digitale”.

Nel frattempo, la ricerca DTT people Italia effettuata dall’Osservatorio dttCom su un campione di 2000 persone di fascia socioeconomica medio-alta, ha evidenziato per la tv digitale terrestre una penetrazione del 26.1%, contro il 43.8% di internet a banda larga, il 39.8% per la tv satellitare ed il 21.6% dei telefoni UMTS. IL 52% del campione ritiene che la DTT rappresenti il futuro della televisione, anche se il 63% la considera una tecnologia ancora immatura ma ad alto potenziale, che è stata segnata da una comunicazione istituzionale e commerciale insufficiente, giudicate di buon livello solo dal 7.6% e dal 9.7% del campione.
Rimane aperta una domanda: siamo sicuri che la fascia socioeconomica medio-alta sia quella di riferimento per la tv digitale terrestre in un contesto televisivo digitale multipiattaforma?

3 risposte a Cagliari verso il parziale switch-off DTT

  1. davide turi scrive:

    Intanto alla Camera parte oggi il primo passo dell’iter legislativo per il DDL di Gentiloni sul sistema televisivo dopo l’approvazione all’unanimità del 12 ottobre 2006. http://www.key4biz.it/cgi-bin/key4biz/k4b.cgi?id_testo=1177484075912068981511501082677752841402&area_tematica=&a_z=v_t

  2. davide turi scrive:

    Il presidente della Commissione cultura della Camera Pietro Folena ha comunicato lo slittamento dell’inizio dell’iter di approvazione del ddl Gentiloni subordinato all’audizione del Ministro in Parlamento. http://www.key4biz.it/cgi-bin/key4biz/k4b.cgi?id_testo=51279490393759883940737405293257378147323950&area_tematica=&a_z=v_t

  3. davide turi scrive:

    Saranno Rete4 e RaiDue le prime reti ad andare esclusivamente sul DTT in sardegna. http://www.pubblicitaitalia.it/news.asp?id_news=38537

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: